L’isola di Mal di Ventre fa parte dell’Area Marina Protetta del Sinis ed è distante circa 9 chilometri dalle coste del’Oristanese.

L’isola in origine era chiamata Maluentu, ovvero vento cattivo per via dell’esposizione di questa isola ai forti venti di maestrale che ne rendevano difficile la navigazione.

E’ lunga poco più di due chilometri e mezzo ed è completamente piatta, caratterizzata da un bellissimo mare dalla quale è possibile ammirare numerose cale e spiagge di sabbia bianca finissima e di chicchi di quarzo come quella della vicina Mari Ermi.

Mari Ermi

La vegetazione sull’isola è quella tipica della macchia mediterranea a sprazzi arida. L’isola è popolata da conigli tartarughe terrestri e diverse rare specie di uccelli come il falco della regina, il marangone dal ciuffo, berte e gabbiani. Un tempo si narra che fu popolata anche dalla foca monaca.

Certamente rilevante la ricchezza dei suoi fondali habitat di numerosi crostacei e di pesci che rendono ideale l’immersione.

La natura turbolenta di queste acque fortemente esposte al maestrale, ha dato vita nel tempo ad un vero cimitero di relitti in mare, che giacciono da secoli nei fondali attorno all’isola.

ISOLA DI MAL DI VENTRE

Molto curiosa la storia dell’isola, nonostante il suo isolamento fu un tempo frequentata dalle popolazioni preistoriche (è presente persino il rudere di un nuraghe) probabilmente spinte dalla ricerca del pesce, sono inoltre presenti testimonianze archeologiche dei fenici e dei romani e dei pirati saraceni che sull’isola costruirono muraglioni argini e pozzi. L’isola è oggi completamente disabitata, ma fino a pochi decenni fà veniva utilizzata dai pastori che trasportavano le loro greggi in inverno

ISOLA DI MAL DI VENTRE COME RAGGIUNGERLA

E’ possibile noleggiare un gommone presso la spiaggia di Putzu Idu oppure attraverso un servizio navetta concesso da numerosi operatori con partenza da Putzu Idu o da Mari Ermi. Gli operatori sono presenti con i propri gazebo nel lungomare. Quando ci si reca sull’isola consigliamo di portare con sè un ombrellone poiché sull’isola non esistono zone d’ombra e il sole picchia forte, molta acqua e cibo in base al tempo di permanenza. Noi ci siamo andati tramite gommone pagando circa 25 euro a testa

GALLERIA IMMAGINI

  • ISOLA DI MAL DI VENTRE
  • ISOLA DI MAL DI VENTRE
  • ISOLA DI MAL DI VENTRE
  • ISOLA DI MAL DI VENTRE
  • ISOLA DI MAL DI VENTRE
  • ISOLA DI MAL DI VENTRE

PRENOTA ORA CON BOOKING.COM



Booking.com